Sculture danzate al Mao

danza odissi

Oggi alle 18 al Mao, il Museo D’Arte Orientale, Lingaraj Pradhan e Sanjukta Dutta Pradhan raccontano, in un evento che va verso il tutto esaurito, attraverso la danza odissi, tre sculture fra cui Genesh, il dio dalla testa di elefante, danzante, nell’ambito del festival «Darbar India in danza».

La danza odissi

La danza odissi, uno dei sette stili classici dell’India, originaria dell’Orissa, è una delle più antiche, risale a 2.200 anni fa ed era danzata nei templi dalle «maharis», danzatrici sacre, poi è diventata patrimonio dei «gotipua», giovani danzatori maschi fuori dal tempio. Apprezzata fino al XVII secolo, ha subito un lento declino fino agli Anni 40. Dopo l’indipendenza dell’India nel 1947 è cominciato il revival. Di tutti gli stili, l’odissi si distingue per i movimenti rotondi, fluide a spirale.

Lingaraj Pradhan e Sanjukta Dutta sono due giovani talentuosi danzatori, marito e moglie. Ieri, nella prima performance a Torino, hanno incantato il pubblico della Lavanderia a vapore con cinque danze meravigliose, piene di spiritualità, bellezza ed emozioni. «Oggi insieme – spiega Lingaraj – compiamo un viaggio di parole e danza nelle posizioni base dell’odissi: il tribhangi, la posizione femminile e il chouka, quella maschile». Nel tribhangi, la tripla flessione, il peso è su un piede solo e il fianco sporge, obbligando il corpo a ricomporre il suo asse con una curva del torso, fondamentale per dare l’idea di movimento anche alle statue, mentre il chouka è una posizione molto stabile e quadrata come la figura di Lord Jagannath, la divinità scura con gli occhi grandissimi.
MAO
Via San Domenico, 11, 10122 Torino
011 443 6927

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...